CONTRO CAROVITA E SPECULAZIONE. RIPARTONO I GAP SABATO 18 SETTEMBRE RIUNIONE NAZIONALE A FIRENZE

4 09 2010

 

 

La crisi non si ferma, anzi come diciamo da molto tempo la crisi sociale è solo all’inizio per gli effetti che provocherà sulla vita di milioni di cittadini europei. In questi anni i GAP, i gruppi di acquisto popolare hanno lavorato sul terreno del carovita denunciano la perdita di potere di acquisto di salari e pensioni ed hanno lavorato per costruire interventi diretti contro il carovita e la speculazione.

Questo lavoro ci ha portato a conoscere non solo una povertà invisibile nei quartieri popolari ma ci ha dato modo d’incontrare produttori locali di frutta e verdura massacrati dalla logica del mercato e della grande distribuzione.

Accorciare la filiera è diventato per noi un modo per combattere la rendita e la speculazione, per aprire una discussione sulla questione della sovranità alimentare, per delineare una proposta politica in questa direzione nel mentre affrontiamo il terreno della risposta diretta ai bisogni delle classi popolari.

Il 18 settembre i GAP si ritroveranno a alle ore 15.00 a Firenze per discutere di alcuni punti fondamentali del nostro  lavoro.

 – La costruzione di un paniere di prodotti a livello nazionale.

– il rilancio di una campagna nazionale contro il carovita e la speculazione per la sovranità alimentare

– la costruzione di un comitato scientifico

– l’adesione alla Rete per l’Autorganizzazione Popolare che verrà lanciata sempre a Firenze la mattina successiva.

per info: gaplaspezia@gmail.com

Annunci




CIAO COMANDANTE “ANDREA” !

5 06 2010

Nella notte ci ha lasciato, a 98 anni, il grande Paolino Ranieri, storico comandante partigiano comunista sarzanese, dal nome di battaglia “Andrea”.

Con lui se va una delle figure più luminose dell’antifascismo della Val di Magra e di tutta la nostra regione.

Paolino è stato un infaticabile promotore della memoria sui valori della Resistenza che già anni fa vedeva minati e attaccati dalle ondate revisioniste di ogni genere.

E’ grazie alla sua splendida intuizione che oggi tutti noi possiamo ammirare a Fosdinovo il primo museo audio-visivo sulla Resistenza, inaugurato nel 2000.

Già testimone da piccolissimo dei gloriosi fatti di Sarzana del 21 luglio 1921, Ranieri fu un antifascista della prima ora, dato che entrò nelle cellule clandestine antifasciste fin dal 1932.

Incarcerato dal regime nel 1937, nel 1943 diventò commissario politico della Brigata Garibaldi “Ugo Muccini” partecipando alla Liberazione di Sarzana che poi guiderà ininterrottamente come primo cittadino del PCI dal 1946 al 1971, dopo essere stato in giunta con il primo sindaco Anelito Barontini.

Alla famiglia di Paolino Ranieri va tutta la nostra vicinanza in questi terribili momenti.

Alla città di Sarzana e a tutti gli antifiascisti di ieri e di oggi, Rifondazione Comunista e i Gap gridano “Ora e sempre Resistenza!”

LE COMPAGNE E I COMPAGNI DEI GAP

ANTIFASCISTI SEMPRE!





GAP/PRC: Domani in Piazza Brin distribuzione pane ad 1 euro al Kg contro crisi e carovita,solidarietà al popolo greco.

7 05 2010

Torna la distribuzione del pane ad 1 euro al Kg in Piazza Brin,domani sabato 8 maggio dalle ore 9:00 sino ad esaurimento saremo in piazza a distribuire pane ad 1 euro contro crisi e carovita e le speculazione sui generi di prima necessità. E’ inamissibile che la crisi la continuino a pagare sempre i soliti noti,la crisi la paghino i padroni ed i banchieri che sono loro la vera causa della crisi in Italia. Il gruppo di Accquisto Popolare organizzato dalla Federazione Provinciale di Rifondazione Comunista è ormai attivo da circa 3 mesi e si batte per far pagare le tasse ai ricchi ed agli evasori,per un sostegno economico a disoccupati,precari e pensionati con redditi piu’ bassi,contro ogni speculazione sui generi di prima necessità,contro carovita e caro-affitti,per la difesa della piccola produzione agricola e dell’ambiente e per una distribuzione a prezzo politico dei generi di prima necessità. Esprimiamo la nostra piena e incondizionata solidarietà alle lotte dei lavoratori e dei giovani greci contro la gravissima crisi economica che si è abbattuta su quel Paese. La lotta del popolo greco è la lotta di tutti coloro che vogliono un’europa sociale e democratica, libera dai diktat di banchieri e speculatori, dei finanzieri d’assalto e dei vari vampiri che hanno prodotto la crisi e che non pagano nulla.

 GAP (GRUPPO DI ACCQUISTO POPOLARE) LA SPEZIA www.gaplaspezia.wordpress.com

DIPARTIMENTO PARTITO SOCIALE PRC LA SPEZIA www.rifondazionelaspezia.it





Non vogliamo fare concorrenza ai panificatori!

19 12 2009

In merito alla nota dei panificatori spezzini e della Cna, apparsa oggi sulle agenzie stampa per bocca dei loro presidenti con la quale si esprimono una serie di osservazioni e critiche contro l’iniziativa del Gruppo di acquisto popolare della Spezia,essendo stati chiamati in causa direttamente, precisiamo quanto segue.

Premesso che non ci interessa in alcun modo innescare una polemica con i panificatori, rileviamo tuttavia nella loro risposta e nelle critiche portate un  nervosismo che, allo stato, ci sembra un po’ spropositato.

Il nostro pane viene acquistato ad 1 euro al kg contrattando il prezzo direttamente con il produttore e viene distribuito ai soci del Gap senza che vi sia ricarico alcuno.Il pane viene acquistato da un panificatore che rilascia regolare fattura.

La nostra iniziativa è finalizzata a chiedere l’intervento del Governo e delle istituzioni locali per mettere in campo misure efficaci di contrasto al carovita e alle speculazioni sui generi di prima necessità come il pane e la pasta.

La reazione agli aumenti eccessivi, che spesso sono anche ingiustificati, oltre che un fatto legittimo, è da auspicare e incoraggiare.

Il fatto che, in assenza di interventi da parte delle autorità di governo e amministrative, siano gli stessi consumatori che si organizzano per attenuare il peso di alcuni meccanismi perversi che scaricano sulle fasce più deboli gli effetti dell’aumento del costo della vita, va salutato con favore senza che nessuna corporazione o cartello se ne debba sentire toccato.

I panificatori piuttosto che insultare gli autori dell’iniziativa e inviare messaggi ambigui spieghino perché il prezzo del grano è di €. 0,19 centesimi e quello del pane mediamente di €. 2,50 al Kg.

Inoltre anziché protestare sterilmente, propongano nei loro punti vendita la  pezzatura da 1 Kg che risulta ormai quasi scomparsa dalla loro proposta commerciale, offrendola a un prezzo calmierato.

Ci auguriamo e auspichiamo da parte dell’organizzazione dei panificatori interventi meno nervosi e più attenti alle esigenze della  popolazione.

Massimo Lombardi: Responsabile Movimenti Prc La Spezia

Jacopo Ricciardi: Dipartimento Partito Sociale Prc La Spezia





Cossu (PRC): “Invito Sammartano a provare a vivere un mese con mille euro”

18 12 2009

Purtroppo anche gli ultimi dati forniti da Caritas e Camera del lavoro dimostrano che la crisi nella nostra città è in forte aumento: infatti rientrano nella fascia di povertà sempre più pensionati e lavoratori dipendenti, categorie che una volta ne erano assolutamente al riparo.

La responsabilità di questa situazione è del carovita e della conseguente perdita di potere d’acquisto di salari e pensioni.

A questo proposito vorrei invitare il dott. Sammartano a sottoporsi a un esperimento sociologico: provare a vivere un solo mese con mille euro, pagare l’affitto e/o mutuo, condominio, bollette (senza considerare eventuali figli a carico e mantenimento auto-benzina-bollo e assicurazione) e vedere se alla fine del mese consideri ancora che la responsabilità della contrazione dei consumi nella nostra città sia dovuta alla mancanza di parcheggi o alla mancanza di “palanche”.

Dalla crisi non si esce da soli. Per questo strumenti come i Gruppi d’Acquisto Popolari vanno sostenuti e incentivati. A questo proposito il gruppo consiliare spezzino di Rifondazione Comunista si batterà perché nel prossimo bilancio comunale vi sia un reale ed effettivo sostegno finanziario a questo tipo di esperimento.

Simona Cossu
Capogruppo PRC Comune della Spezia





Si parte!

17 12 2009

Venerdì 17 dicembre, alle ore 11.30 presso la sala dei gruppi consiliari del Comune della Spezia, verrà presentata la campagna “Pane a 1 euro“, del neonato Gruppo di Acquisto Popolare di Rifondazione Comunista.

L’iniziativa è promossa dalla federazione spezzina del PRC che intende lanciare la forma del partito sociale come strumento di aiuto concreto alle persone colpite dalla crisi economica.

“Distribuiremo periodicamente il pane a 1 euro al chilo nelle piazze spezzine e cominceremo sabato 19 dicembre da Piazza Brin e Piazza Mentanadichiara Massimo Lombardi, responsabile movimenti della segreteria spezzina del PRC.

“I G.A.P. sono una realtà organizzata da Rifondazione Comunista in tutto il territorio nazionale, siamo felici di poter annunciare anche alla Spezia la loro nascita e di spiegare nel dettaglio il loro funzionamento”.